Verde Pubblico, lettera aperta al sindaco Napoli da tre associazioni civiche

Verde Pubblico, lettera aperta al sindaco Napoli da tre associazioni civiche

marzo 15, 2019 0 Di

Lettera aperta delle tre “organizzazioni civiche” che hanno diffidato il Comune di Salerno per la mancanza di adozione di un piano del Verde Pubblico valido. Associazione Liberamente Insieme, Comitato Salviamo gli Alberi e Associazione Io Salerno inviano una lettera aperta al sindaco Napoli ma anche a tutto l’esecutivo della Giunta comunale oltre  che a tutto il Consiglio comunale di Palazzo Guerra. Nella lunga nota si fa menzione di tutti i fondi che sono stati destinati alla manutenzione del verde pubblico l’importo annuo di € 200.000,00, netto IVA, in forza della gara di appalto “per la manutenzione del verde pubblico attrezzato”, di durata biennale, indetta a fine 2017 per le due sub-aree in cui è stata divisa la Città e, precisamente: zona A, dal porto al fiume Irno, zona B, dal fiume Irno al confine con Pontecagnano. In sostanza, ad ogni sub-area è destinato l’importo di € 100.000,00 (netto IVA) per anno. Ma anche per un censimento delle piante ad alto fusto che è fermo solo al 10% del totale. Da qui la richiesta al Comune di Salerno che siano assunte le doverose decisioni in ordine all’adeguamento delle risorse destinate al verde pubblico e che ciò avvenga, come è stato in punto dichiarato, già in occasione dell’imminente seduta del Consiglio Comunale per l’approvazione del Bilancio di Previsione. Esistono molte altre voci di spesa che, a subordinato parere, possono registrare ridimensionamenti a favore del patrimonio arboreo.Non può sfuggire, al riguardo, che l’incarico pubblico attribuisce a tutti i delegati, collegialmente e anche a titolo personale, la responsabilità di scelte inidonee alla tutela del “patrimonio pubblico” che la Comunità ha affidato, con fiducia, alle loro cure.