Io la vedo così…di Giovanni Perna

Io la vedo così…di Giovanni Perna

aprile 14, 2019 0 Di

1 euro e 17 centesimi a gol, 250 grammi di una Pastiera di grano di Scaturchio, 350 grammi di soppressata irpina o casatiello napoletano sugna e pepe, quasi un chilo di cosciotto di agnello in offerta in una nota catena di supermercati, circa 80 grammi di un uovo Noccior Latte della Lindt.
Tanto vale, oggi, un biglietto in Curva Sud per vedere la Salernitana.
Sono blasfemo, vi scandalizzate? Guardate, non è con me che ve la dovete prendere.
Mica l’ho deciso io che la Passione aveva un prezzo.
Però, datosi che l’ha deciso chi comanda, tanto vale farsi due conti, fare un raffronto con generi alimentari che nei prossimi giorni saranno di grande attualità.
Oh, comunque non vi scandalizzate, la metodica è antica, e a Roma l’hanno inventata.

«[…] [populus] duas tantum res anxius optat
panem et circenses»
«[…] [il popolo] due sole cose ansiosamente desidera:
pane e giochi circensi»
(Giovenale, Satira X)

Sì, mi avete colto in fallo, l’ho presa da Wikipedia.
Però, non mi trovo lo stesso. Nella Roma antica ‘sta cosa funzionava. Oggi, a guardare le foto dagli spalti, non tanto.
Secondo me, hanno sbagliato la campagna pubblicitaria.
Voglio dire, nei centri commerciali quando fanno una vendita promozionale stampano un volantino.
A noi, di quanto accaduto in settimana, non hanno mandato neanche una fotografia. Non sappiamo neanche chi ci stava, precisamente.
Oppure no, forse la spiegazione è un’altra. Magari a Salerno abiterà pure la plebe, ma è plebe civile ed evoluta. Che ha deciso che gli spettacoli del circo sono passati di moda, non divertono più.
Almeno per ora. Magari chissà, col Carpi ci sarà il pienone.