Fonderie Pisano a giudizio, non c’è la Regione Campania. L’amarezza dei cittadini

Fonderie Pisano a giudizio, non c’è la Regione Campania. L’amarezza dei cittadini

maggio 15, 2019 0 Di

Tutta la filiera istituzionale, o quasi, parte civile. Dal Ministero dell’Ambiente al Comune di Pellezzano, Salerno e Baronissi, oltre ad associazioni quali, in primis, l’Associazione Salute e Vita, Medicina Democratica, Legambiente, Wwf, Codacons, Impatto Ecosostenible, e circa cento cittadini. Assente la Regione Campania, nonostante le rassicurazioni dei mesi scorsi fatte al Comitato e all’Associazione Salute e Vita dal vice presidente Bonavitacola. “Oggi constatiamo con amarezza l’assenza della Regione Campania, che non formalizza la costituzione di parte civile contro le Fonderie Pisano. – afferma Lorenzo Forte di “Salute e Vita” – Una gravissima mancanza che peserà su tutti i cittadini della valle dell’Irno. Il Presidente De Luca ha perso l’occasione di schierarsi dalla parte della popolazione avvelenata dalle Fonderie Pisano. Sottolineiamo che si tratta dell’unico Ente della filiera Istituzionale che non si è schierato. Esprimendo la speranza che nei prossimi mesi avremo Giustizia, con una condanna degli imputati, confermiamo la nostra determinazione ad andare avanti. Noi non ci fermiamo, #stopfonderiepisano, vogliamo avere il diritto a vivere e a respirare un aria pulita”.

Processo Fonderie Pisano, rito abbreviato per tutti. Sentenza entro gennaio, il calendario delle udienze