Mazzette in ascensore, così “aggiustavano” le decisioni in commissione Tributaria

Mazzette in ascensore, così “aggiustavano” le decisioni in commissione Tributaria

maggio 15, 2019 0 Di

La Guardia di Finanza di Salerno, su richiesta della Procura della Repubblica di Salerno, ha arrestato 14 persone accusate di corruzione in atti giudiziari. Gli indagati sono due giudici tributari della locale sezione distaccata della Commissione tributaria regionale della Campania, due dipendenti amministrativi presso lo stesso ufficio, sei imprenditori e quattro consulenti fiscali, tra i quali un avvocato fiscalista. Comunicavano tra loro in codice e con molta attenzione a cercare di non farsi scoprire. Le indagini, svolte anche con l’ausilio di filmati, hanno consentito addirittura di riprendere i passaggi di denaro a titolo che, per il tramite dei due dipendenti amministrativi, che trattenevano la loro parte, venivano successivamente consegnate a due Giudici Tributari. Passaggio di denaro sempre in contanti, il giorno prima della decisione della Commissione Tributaria Regionale ed in luoghi particolari, quali l’ascensore della Commissione. In un caso, il Giudice, non soddisfatto, ha persino preteso un’integrazione della somma già ottenuta, minacciando un provvedimento non in linea con le aspettative del corruttore.

Corruzione atti giudiziari, 14 arresti nel blitz della Finanza. Ci sono due giudici