Il centro storico piange la perdita del galantuomo in bicicletta

Il centro storico piange la perdita del galantuomo in bicicletta

giugno 6, 2019 0 Di

Capitava spesso di incrociarlo a bordo della sua bicicletta, Maurizio Saetta. Sempre impeccabile, con i suoi completi, e prodigo di sorrisi per tutti. Avvocato in una famiglia di commercianti. Il papà Gregorio, un’icona del mondo della moda salernitana, e i fratelli Peppe e Leo, titolari del concept store Zenzero. Un locale in cui spesso, all’angolo bar del piano superiore, Maurizio faceva capolino mentre, tra amici, si parlava davanti a un drink. In passato legato sentimentalmente con una delle figlie dell’imprenditore Augusto Strianese, professionista molto apprezzato per il suo stile sempre affabile e misurato, Maurizio era una di quelle persone che grazie all’educazione riuscivano a conquistare la stima e il rispetto di qualsiasi interlocutore. Nel 2009 era stato anche candidato al consiglio comunale di Vietri sul Mare, la città della mamma, nella lista Progetto per Vietri a sostegno del candidato sindaco Cesare Marciano. Dire che la sua scomparsa lascia un grande senso di vuoto e malinconia non è una banalità. Questo galantuomo in bicicletta ci mancherà davvero tanto.

Vincenzo Senatore

Trovato morto nel suo appartamento del centro storico un giovane avvocato