Accoltellò un giovane che gli aveva rubato il cellulare, 3 anni e 4 mesi per un 19enne

Accoltellò un giovane che gli aveva rubato il cellulare, 3 anni e 4 mesi per un 19enne

luglio 11, 2019 0 Di

Sconto di pena in Appello per un 19enne di San Marzano sul Sarno, giudicato per tentato omicidio verso un ragazzo di 25 anni. La Corte d’Appello ha ridotto la pena in primo grado a 3 anni e 4 mesi di reclusione, sostituendo la misura del carcere con quella degli arresti domiciliari. In primo grado, il giovane era stato condannato a 4 anni e 10 mesi. Nel processo, è stato difeso dall’avvocato Fortunato De Felice. I fatti risalgono al marzo del 2018. Il giovane si era diretto da un ragazzo più grande, per avere indietro un cellulare che a suo dire era stato rubato ad un ragazzino, all’interno della villa comunale. L’imputato – a suo dire – aveva visto il ragazzo prelevarlo dal terra. Quando lo raggiunse presso casa, i due ebbero un battibecco, sfociato poi in aggressione, con il 19enne che sferrò una coltellata all’addome del 25enne. Il padre di quest’ultimo, nell’intervenire, fu a sua volta colpito, ma in maniera superficiale. La sentenza di primo grado era stata emessa al termine del rito abbreviato. Le indagini furono coordinate dai carabinieri di San Marzano guidati dal comandante Antonio Loffredo, che arrestarono il ragazzo durante la notte, qualche ora dopo i fatti.